Pastiglie freni consumate quando cambiarle e perchè fischiano

Pastiglie freni consumate e dischi quando sostituirli

Dischi freni e pastiglie quando sostituirli

Pastiglie freni consumate quando cambiarle

Le pastiglie e i dischi freni sono due elementi importanti dell’impianto frenante di una vettura e devono sempre essere mantenuti efficienti per la sicurezza su strada. Come facciamo a sapere quando le pastiglie dei freni consumate sono da cambiare, come funzionano e quanti tipi di pastiglie ci sono. Vediamo di capirne un pò di più.

Le pastiglie sono formate da una piastra metallica sulla quale è applicato un diverso materiale che consente l’arresto del veicolo.

Sono queste difatti che scontrandosi con il disco e creando un attrito permettono alla ruota di fermarsi.

Esistono tre diversi tipi di pastiglie in base al materiale.

  • le pastiglie con materiale metallico che sono le più efficienti anche se tendono a rovinare e riscaldare il disco più degli altri;
  • le pastiglie organiche che proteggono di più il disco ma con durata e prestazioni inferiori rispetto a quelle metalliche;
  • le pastiglie semi metalliche che stanno a metà tra le due tipologie.

Che significa quando le pastiglie dei freni fischiano.

La maggior parte degli automobilisti pensa che quando le pastiglie dei freni fischiano è giunto il momento di cambiarle. Ma non è sempre così.

Diverse possono essere le cause che provocano tale fischio:

  • un pò di sporco che si insinua tra le pastiglie soprattutto in inverno e tende a farle fischiare;
  • in estate con le temperature alte, le pastiglie subiscono una dilatazione termica per cui avvertiamo quel particolare fischio;
  • la presenza di acqua sull’asfalto.

Ogni quanto si cambiano le pastiglie dei freni

In linea generale le pastiglie dei freni vanno cambiate ogni 30000/40000 Km e quando il loro spessore è inferiore a 2-3 mm.

Anche se conosciamo ogni quanto si cambiano le pastiglie dei freni tuttavia ci sono dei segnali che ci avvertono delle pastiglie freni consumate e che è arrivato il momento di sostituirle.

Nelle auto moderne è presente sul cruscotto una spia luminosa che ci indica quando le pastiglie sono da cambiare.

Anche il liquido dei freni ci può dare indicazioni a riguardo. Se raggiunge il livello minimo si accende una spia sul cruscotto. Questo significa che le pastiglie sono consumate.

E comunque anche tu lo puoi capire se ti accorgi che durante la frenata avverti un rumore metallico provenire dalle ruote anteriori o quando la corsa del pedale del freno o la frenata della vettura è molto lunga.

Dischi freno come sono fatti e come funzionano

L’altro elemento costitutivo dell’impianto frenante sono i dischi freno. Ma cosa sono e come funzionano.

Sono dei dischi di acciaio o di ghisa che permettono l’arresto della vettura tramite un sistema a pinza.

Quando freni e schiacci il pedale si crea un attrito e la macchina si ferma. Questo è dovuto alle pastiglie che premendo sui dischi freno fanno fermare il veicolo.

Esistono due tipi di freni meccanici: i freni a tamburo e i freni a disco. I primi si distinguono per la presenza di un cilindro rotante legato alla ruota su cui agiscono due ganasce; nei freni a disco invece sono presenti le pastiglie che, scontrandosi col disco attaccato alla ruota, le permettono di fermarsi.

I freni a disco sono sempre più utilizzati rispetto ai freni a tamburo anche se questi vengono usati più spesso per le ruote posteriori degli scooter e le auto di piccola cilindrata. Oltre a ciò hanno una maggiore capacità frenante soprattutto su strade bagnate e sono meno soggetti al surriscaldamento e all’usura.

Dischi freni quando cambiarli

Proprio come tutte le parti meccaniche dell’auto anche i dischi freni si consumano ed eventualmente vanno sostituiti per evitare rischi durante la guida.

Non esiste tuttavia un tempo specifico per cambiare i dischi perchè molto dipende dal tipo di guida, dalle strade che si percorrono, dal tipo di auto o anche per un difetto delle pastiglie.

È consigliabile comunque fare un controllo ogni 30000 Km e sostituirli ogni 80000 Km e dopo aver cambiato le pastiglie due volte.

In ogni caso possiamo verificare lo stato dei dischi freni per capire quando cambiarli:

  • quando sul disco appaiono della macchie blu, segno questo di surriscaldamento durante la frenata;
  • in caso di presenza di crepe sulle fasce frenanti dovute al lavoro del disco ad alte temperature;
  • quando la fascia frenante abbia raggiunto uno spessore minimo consentito.

Ricorda che devi cambiare i dischi freni ogni due cambi pastiglie ( 80000 Km circa ) e ogni 20/24 mesi va cambiato anche il liquido dei freni.

Un consiglio: evita di fare frenate brusche e repentine per non provocare un consumo eccessivo delle pastiglie per mantenere efficiente l’impianto frenante il più a lungo possibile.

visite 4482, 1 oggi