Quantcast

La pressione dei pneumatici come e quando misurarla

Pressione gomme come e quando misurarla

La pressione dei pneumatici perchè controllarla

In seguito a lunghi viaggi o alla percorrenza su strade dissestate o percorsi misti la pressione dei pneumatici diminuisce col passare del tempo.

È bene pertanto controllarla almeno una volta al mese per viaggiare in modo sicuro.

La pressione dei pneumatici non è uguale per tutte le auto ma dipende molto dal tipo di vettura e dal motore. Per questo motivo è bene consultare sempre il libretto d’uso della macchina per dare alle tue gomme la giusta pressione.

Il suo valore è indicato non solo sul libretto d’uso ma anche sul montante dello sportello lato guida o sullo sportellino che copre il tappo carburante.

Consigli per una corretta misurazione

Ti suggeriamo alcuni utili accorgimenti e consigli per avere una giusta misurazione delle gomme:

  • le gomme non devono aver percorso più di 2 Km per evitare l’espansione dell’aria al suo interno compromettendone così la corretta misurazione;
  • la pressione delle gomme anteriori è maggiore di quelle posteriori perchè sopporta un carico maggiore;
  • i valori indicativi migliori di pressione vanno da 1.8 a 2.2 anche se non sono validi per tutte le vetture. È sempre bene pertanto consultare il libretto di manutenzione della vettura;
  • il valore di pressione ( espresso in bar ) per le gomme estive si aggira tra i 2.0 e 3.0 bar , mentre per quelle invernali è bene aumentare il valore di 0.2 bar considerando che con il freddo la loro pressione diminuisce.

Come fare per misurare la pressione delle gomme

Per misurare la pressione delle gomme procedi in questo modo. Svita il tappo della valvola posizionando il manometro sulla stessa. Quando non senti più l’aria soffiare dalla valvola vuol dire che il manometro è messo in modo corretto. La lancetta del manometro segnerà l’attuale pressione delle gomme. A questo punto procedi gonfiando o sgonfiando secondo il caso fino a raggiungere la giusta pressione.

La maggior parte delle gomme è gonfiata ad aria compressa anche se esistono dei rivenditori che usano l’azoto, cioè aria secca da cui è stato rimosso l’ossigeno.

Si possono utilizzare ambedue i sistemi di gonfiaggio ma rispettando sempre le indicazioni fornite dal rivenditore. Il gonfiaggio con l’azoto dovrebbe in teoria diminuire le perdite d’aria a tutto vantaggio di una maggiore durata. Ma questo è solo indicativo perchè subentrano altri fattori relativi alla perdita d’aria e pertanto è sempre bene controllare lo stato delle gomme per una maggiore sicurezza su strada.

Cosa succede se non c’è la giusta pressione

 Viaggiare con gomme senza la giusta pressione o perchè sgonfie o con la pressione più alta può comportare dei rischi durante la guida. Nel primo caso si avrà una maggiore usura del battistrada verso i bordi e del cerchione, avrai bisogno di un maggiore spazio di frenata nel caso di suolo bagnato, poca resistenza all’acquaplaning , difficoltà di movimento dello sterzo. C’è la possibilità inoltre che la gomma possa esplodere.

Se si viaggia invece con una pressione delle gomme troppo alta si avrà una minore aderenza sul suolo con il rischio di danneggiare la gomma per usura eccessiva del battistrada e conseguente deformazione del pneumatico.

Normativa europea: sistema TPMS

Secondo una normativa europea a partire dal 2014 tutte le auto di nuova immatricolazione devono essere dotate di un sistema di monitoraggio della pressione, il TPMS (Tyre Pressure Monitoring System).

Tale dispositivo controlla costantemente la pressione delle gomme durante la marcia grazie a 4 sensori che sono posizionati sulle ruote. I dati poi vengono trasmessi ad una centralina e una spia posizionata sul cruscotto indica i livelli di pressione delle gomme.

Ad ogni gonfiaggio il TPMS deve essere ritarato. Accanto a questi esistono anche i TPMS indiretti che non hanno bisogno di taratura ma meno precisi dei primi. In questo caso i sensori tengono conto della velocità di rotazione delle gomme per calcolare la pressione.

Per concludere ancora due raccomandazioni. Se ti accorgi che hai bisogno di ricaricare l’aria molto spesso ricordati di controllare le valvole che potrebbero essere difettose. In ogni caso ricorda di sostituirle ad ogni cambio gomme. Controlla anche che la tua ruota di scorta abbia la giusta pressione. Fa anch’essa parte della tua vettura ed in genere è sempre quella con una pressione inferiore rispetto alle altre gomme. Avere la giusta pressione non solo ti dà maggiore sicurezza su strada ma ti evita l’eccessivo consumo delle gomme, avrai un minore consumo di carburante e ti faciliterà nelle manovre di parcheggio o in mezzo al traffico.

4790 visite, 4 oggi