Quantcast

Ogni quanto si cambiano le gomme e cosa c’è da sapere

Gomme auto cosa c'è da sapere e quando cambiarle

Ogni quanto si cambiano le gomme per viaggiare tranquilli

Per la tua sicurezza su strada è fondamentale avere gomme efficienti e di qualità. Per questo motivo è molto importante sapere ogni quanto si cambiano le gomme per garantire una migliore aderenza su strada risparmiando inoltre sul consumo di carburante.

Se è arrivato il momento di cambiare le gomme ricordati sempre di attenerti alle indicazioni fornite dal libretto di circolazione. Qui troverai il codice di velocità minimo che deve essere installato.

Si raccomanda di non optare per un codice inferiore a quello segnato.

Infatti se viene montata una gomma con codice di velocità inferiore si crea una maggiore flessione con la conseguenza di un maggiore riscaldamento e maggiore consumo.

Questo perchè la gomma quando è su strada sviluppa calore. Ciò è dovuto sia per l’ attrito con il suolo che per le flessioni dovute alla sua rotazione.

Come si fa a capire quando è ora di cambiare le gomme alla tua auto?

Cerchiamo di capire ogni quanto si cambiano le gomme tenendo presente alcuni aspetti. Uno dei fattori da controllare è la temperatura.

Dopo un lungo viaggio è bene verificare la temperatura che si percepisce toccando la gomma con una mano. Se la gomma risulta surriscaldata e quindi con una temperatura maggiore a quella della mano significa che è deteriorata o la sua pressione è bassa.

Un altro aspetto è la vibrazione dello sterzo durante la marcia oppure lo slittamento sull’acqua del veicolo su strada bagnata ( aquaplaning).

Inoltre bisogna stabilire il grado di usura della gomma verificando la profondità del battistrada che non deve essere inferiore per legge a 1,6 mm. Questo valore è il limite di usura permesso ma che in caso di terreno bagnato non consente tuttavia una prestazione efficiente.

Metodo per verificare lo stato di usura delle gomme

Esistono dei metodi molto semplici che ti fanno capire che è il momento di sostituire le gomme alla tua auto. Il metodo più semplice ed elementare è la prova della monetina.

È necessario munirsi di 1 moneta da 1 euro e 1 da 2 euro da utilizzare nel primo caso per uno pneumatico estivo e nel secondo caso in quello invernale.

Procedere in questo modo: inserire la moneta da 1 euro nella scanalatura della gomma e qualora le stelle sul bordo siano visibili la gomma è da cambiare.  Fare la stessa cosa con la gomma invernale inserendo nella scanalatura la moneta da 2 euro. La gomma va sostituita se il bordo argentato supera la scanalatura.

Un altro metodo è quello di utilizzare uno strumento adatto alla misura del battistrada, il calibro di profondità .

Anche gli indicatori di usura del battistrada, i TWI ( Tread Wear Indicator). ti aiutano a verificare lo stato di usura delle tue gomme.

Si tratta di alcune barre rialzate posizionate dalle case produttrici e inserite nelle scanalature longitudinali principali delle gomme. Se il loro livello raggiunge quello del resto del battistrada significa che si è raggiunto il limite di legge.

Questi indicatori possono assumere anche una simbologia diversa secondo la casa produttrice: una goccia, un triangolo, il logo del marchio o una serie di numeri che man mano che spariscono evidenziano il grado di usura della gomma.

Ogni quanti chilometri vanno cambiate le gomme

Non esiste una regola generale che stabilisce ogni quanto si cambiano le gomme. Bisogna prendere in esame l’usura del battistrada, il carico, il tipo di guida. In linea generale il cambio va effettuato tra i 20.000 e i 40.000 Km.

In ogni caso a prescindere dallo stato di usura del pneumatico ci sono dei limiti temporali che devono essere rispettati e che ci permettono di stabilire ogni quanto si cambiano le gomme. Esse devono essere sostituite ogni 6 anni indipendentemente dai chilometri percorsi. Inoltre sulla vettura non andrebbero mai montate gomme con più di dieci anni di vita anche se sempre conservate e mai usate.

Obblighi cambio gomme e sanzioni

Ci sono dei casi in cui il cambio gomme è obbligatorio. A partire dal 15 aprile e fino al 15 maggio infatti devono essere montate le gomme estive mentre per le gomme invernali il periodo va dal 15 novembre al 15 aprile. Accanto a queste esistono anche gli pneumatici All Season indicate per tutte le stagioni.

Oltre che per una questione di sicurezza è bene sempre controllare lo stato di usura degli pneumatici per non incorrere in sanzioni in caso di controllo da parte degli organi di polizia.

Se si è infatti alla guida di un’auto con gomme lisce le multe variano da 85€ a 338€ con la sottrazione di due punti dalla patente a cui se ne aggiungono altri 3 qualora l’agente prescrive di non proseguire più la marcia. Inoltre viaggiare con gomme non idonee comporta una multa che va da 85€ fino a 1695€ ed il ritiro della carta di circolazione. E ancora se si continuano a utilizzare le gomme invernali senza aver provveduto al cambio nella stagione estiva la multa può arrivare fino a 1695€ con il ritiro della carta di circolazione e l’obbligo di revisione.

10318 visite, 1 oggi