Quantcast

Come funziona il passaggio di proprietà auto

Scopri come è facile fare il passaggio di proprietà per vendere la tua automobile.

Segui questa guide per conoscere tutti i passaggi per vendere subito la tua auto.

Per prima cosa ti servono 2 Documenti

  1. Il libretto di circolazione
  2. il CDP (certificato di proprietà) o il foglio complementare dell’auto.

Ora ti basta seguire questi 3 semplici passaggi:

  1. Fare l’atto di vendita;
  2. Farsi rilasciare il nuovo CDP (certificato di proprietà) ora CDPD (certificato di proprietà digitale) a nome del nuovo proprietario;
  3. Aggiornare la carta di circolazione con il nome di chi compra;

L’atto di vendita

deve essere autenticato, va fatto presso il Comune, uno studio di consulenza automobilistica abilitato come STA (Sportello Telematico dell’Automobilista) o presso gli uffici della Motorizzazione Civile.

Prima di recarsi presso i suddetti uffici procuratevi una marca da bollo da 16,00€ che verrà applicata sull’atto al momento dell’autentica della firma.

Munirsi dei seguenti documenti:

carta di circolazione, CDP (certificato di proprietà) o il “vecchio” foglio complementare nel caso in cui si tratti di un’auto di vecchia immatricolazione, documento di identità e codice fiscale di chi compra.

Una volta autenticato l’atto di vendita bisognerà procedere alla registrazione del passaggio di proprietà a nome del nuovo proprietario.

Da precisare che nel caso si possieda il CDP (certificato di proprietà) l’atto di vendita va fatto sullo stesso  CDP e compilato nella sezione Dichiarazione di vendita riquadro T inserendo i dati anagrafici di chi compra l’automobile ed il prezzo di vendita pattuito. Inoltre bisogna riempire anche la sezione sopra dove è scritto Soggetto a favore e dove vanno inseriti sempre i dati di chi compra aggiungendo il codice fiscale.

Qualora non si possieda il CDP perchè ancora in possesso del foglio complementare poichè si tratta di un’auto di vecchia immatricolazione bisogna presentare un atto di vendita dove vengono riportati i dati anagrafici di chi vende e di compra oltre ai dati tecnici dell’automobile e il relativo prezzo di acquisto. In questo caso bisognerà accompagnare l’atto di vendita con la compilazione del modello NP3C,  in doppio originale, disponibile gratuitamente presso gli STA delle unità territoriali ACI (PRA) e degli uffici provinciali della Motorizzazione Civile.

Il passaggio di proprietà deve essere registrato presso il PRA (Pubblico Registro Automobilistico) che rilascerà il certificato di proprietà digitale -CDPD- aggiornato con il nome del nuovo proprietario. Questa operazione va fatta entro sessanta giorni dalla data di autentica dell’atto, onde evitare sanzioni pecunarie e ritiro della carta di circolazione. A tale proposito va precisato che a partire da ottobre 2015 il CDP è diventato digitale e si chiama CDPD. Si trova nei sistemi informatici dell’ACI e al cliente viene consegnata una ricevuta che contiene un codice di accesso che gli permette di visualizzare il CDPD in base alle sue necessità.

Nel caso in cui si voglia delegare qualcun altro per la presentazione della pratica basterà compilare un modello di delega con i dati della persona delegata accompagnata dalla fotocopia del documento di identità della persona che dà l’incarico.

L’ultima operazione da fare è l’aggiornamento della carta di circolazione che riporta così i dati del nuovo proprietario. Tale aggiornamento viene effettuato dalla Motorizzazione Civile a cui ti puoi presentare personalmente o servirti dei vari STA (Sportello Telematico Automobilista) dislocati su tutto il territorio o di una agenzia automobilistica. Alla Motorizzazione dovrai compilare il Mod.TT 2119 che viene distribuito gratuitamente presso i propri uffici o presso gli STA.

Assieme al modello vanno presentati:

originale o fotocopia dell’atto di vendita autenticato su CDP o su altro modello di dichiarazione di vendita ( l’originale nel caso in cui non è stato ancora effettuato il passaggio al PRA, nel caso inverso la fotocopia, poichè l’originale viene trattenuto dal PRA per la registrazione del trasferimento di proprietà);

originale e fotocopia della carta di circolazione;

la fotocopia di un documento di identità valido;

autocertificazione di residenza di chi ha comprato l’auto.

Ancor prima di fare questa operazione si dovranno effettuare due pagamenti con bollettini postali le cui ricevute dell’avvenuto pagamento (attestazione) dovranno essere consegnate allo sportello degli uffici della Motorizzazione assieme ai documenti sopra menzionati.

A questo punto hai effettuato tutta la procedura per il passaggio di proprietà della tua automobile.

È opportuno ribadire che nel caso opti per la soluzione fai da te pagherai solo le spese dovute per legge per la registrazione del passaggio di proprietà presso il PRA e le spese per l’aggiornamento della carta di circolazione dovute alla Motorizzazione con il pagamento dei bollettini di c/c e i relativi costi postali.

Nel caso in cui ritieni di voler delegare un’agenzia per l’espletamento delle formalità per il passaggio di proprietà della tua auto dovrai aggiungere i costi del servizio che, assoggettati al regime di mercato libero, non sono uguali per tutte le agenzie.

10039 visite, 4 oggi