Manutenzione auto: quando fare il tagliando e quanto costa

Manutenzione auto quando fare il tagliando

Manutenzione auto: che cos’è il tagliando

Per una corretta manutenzione auto è necessario che la vettura sia periodicamente controllata e sottoposta a delle verifiche per essere sempre efficiente.

Le case costruttrici pertanto, consigliano di effettuare un tagliando che non è obbligatorio ma che nello stesso tempo è importante ai fini della garanzia della vettura.

Ma vediamo in cosa consiste il tagliando auto.

Il tagliando auto consiste in un controllo periodico stabilito dalla casa madre per verificare lo stato di alcuni componenti e procedere eventualmente alla sostituzione in caso di usura degli stessi.

È importante effettuare il tagliando poichè permette di mantenere l’auto in perfetta efficienza in conformità allo stato di usura generale e, nel contempo, aiuta a prevenire eventuali malfunzionamenti o guasti di maggiore entità che porterebbero ad una maggiore spesa per le riparazioni.

Tagliando auto cosa si controlla

Il tagliando del veicolo, come già detto, è fondamentale per  una corretta manutenzione dell’auto.

Ma cosa si controlla nel tagliando auto e dove si fa il tagliando?

Dopo un controllo visivo per capire se ci sono elementi da sostituire, le operazioni che sono eseguite attraverso l’uso di appositi strumenti di diagnosi sono i seguenti:

  • controllo e rabocco dei fluidi:  olio motore, liquido freni, refrigerante e detergente lavavetri;
  • controllo delle pastiglie e dei dischi freno;
  • pulizia o sostituzione dei filtri aria e olio;
  • controllo o sostituzione della cinghia di distribuzione;
  • pulizia o sostituzione delle candele;
  • controllo dello stato di usura dei pneumatici e delle spazzole tergicristallo con eventuale sostituzione;
  • controllo delle luci interne ed esterne;
  • verifica del funzionamento del condizionatore.

Dove si fa il tagliando

Con l’entrata in vigore del regolamento U.E. n. 461/2000 non è necessario fare il tagliando presso l’officina autorizzata dalla casa madre ma è sufficiente essere iscritti all’albo degli autoriparatori.

L’autoriparatore deve esere in possesso delle schede tecniche di manutenzione del costruttore oltre ad essere provvisto della strumentazione diagnostica del mezzo.

A lavoro ultimato rilascerà regolare fattura elencando eventuali sostituzioni di ricambi che devono essere necessariamente originali per evitare disguidi ai fini della validità della garanzia.

Quando fare il tagliando

Gli interventi da fare su una vettura cambiano in base al modello e alla casa madre. Solitamente sono riportati sul libretto uso e manutenzione del veicolo.

Vediamo il tagliando ogni quanto km. va effettuato. In genere il tagliando va fatto ogni 15.000 -30.000 km. ma, indipendentemente dai km. percorsi, in ogni caso entro un anno.

I veicoli  più recenti e costruiti dopo il 2000 sono provvisti di sensori elettronici che segnalano la necessità di effettuare un tagliando.

Quanto costa un tagliando auto

Il costo di un tagliando non è uguale per tutte le vetture. Dipende innanzitutto dalla casa madre e da eventuali elementi sostituiti oltre che dalle ore di lavoro impiegate per effettuarlo.

Altra componente da tenere presente è dove viene effettuato il tagliando e che sicuramente varia se fatto presso un’officina autorizzata dalla casa madre o un’officina indipendente.

Le case madri consigliano di effettuare il tagliando presso le officine autorizzate in quanto specializzati in quel tipo di vetture di quel determinato marchio per una migliore assistenza e per ottenere un prolungamento della garanzia.

In questo caso il costo sarà maggiore rispetto ad una officina indipendente ma si avrà una maggiore sicurezza a livello di controllo della vettura e come validità della garanzia da parte della casa madre.

Volendo redigere una classifica in base alle case costruttrici possiamo dire in linea generale che i costi per un tagliando partono da una media di 250 euro circa fino a 400/450 euro per le case automobilistiche più prestigiose.

Il costo del tagliando, comprensivo di manodopera e componenti, salvo espressamente pattuito in fase di contratto, è a carico dell’acquirente sia nel caso in cui il veicolo sia coperto da garanzia che in fase successiva.

Inoltre diversi costruttori prevedono tagliandi a costo fisso a prescindere dalle operazioni effettuate.

In ogni caso, qualora si acquisti un’auto usata, è consigliabile eseguire un tagliando per verificare lo stato di usura di alcune componenti per essere sicuri dell’efficienza della vettura.

Una continua e corretta manutenzione dell’auto è la condizione necessaria per avere sempre una vettura affidabile e sicura proteggendoti da eventuali danni che si possono presentare nel corso del tempo e da eccessive spese future dovute a negligenza o scarsa manutenzione.

visite 124, 8 oggi