Tutti i modelli Jaguar
tutti i modelli Jaguar

Tutti i modelli Jaguar

Vogliamo parlare, in questo breve approfondimento, di una delle case automobilistiche più prestigiose al mondo. Jaguar, oggi, è un brand di una multinazionale controllata dagli indiani di Tata Motors. Ma le vicissitudini del marchio nascono nel Dopoguerra britannico, con la nascita ufficiale della Jaguar Cars Ltd. Ripercorriamone brevemente la storia, presentando i modelli Jaguar più noti ed acclamati.

Solander, CC BY-SA 3.0 http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/, via Wikimedia Commons

Mark IV: 1945 – 1949

Il primo veicolo a marchio Jaguar – la Mark IV – è una berlina di lusso, già in produzione in realtà da qualche anno. Risale infatti al 1936 l’uscita del veicolo sul mercato britannico, quando ancora la Jaguar era conosciuta con il suo nome precedente: SS Cars Ltd. Il passaggio da SS – acronimo che sta per Swallow Sidecar – a Jaguar è reso necessario dall’omofonia ed omografia del marchio con la sigla delle famigerate Schutzstaffeln naziste. Dal 1947 la Mark IV si presenta anche in versione cabrio.

Spurzem – Lothar Spurzem, CC BY-SA 2.0 DE https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0/de/deed.en, via Wikimedia Commons

XK120: 1948 – 1954

Gli incentivi all’esportazione che il governo inglese riconosce nel Dopoguerra spingono la Jaguar a investire nel mercato statunitense. In esso in quegli anni si fa strada una elegantissima roadster, la XK120. Si tratta di una vettura sportiva scoperta, a due posti, che all’epoca passa per essere l’auto più veloce del mondo. “120” sta infatti per 120 miglia orarie, circa 193 kh/h.

Greg Gjerdingen from Willmar, USA, CC BY 2.0 https://creativecommons.org/licenses/by/2.0, via Wikimedia Commons

E-Type: 1962 – 1975

Con gli anni Sessanta, la Jaguar inizia ad assumere una dimensione industriale sempre più delineata. Uno dei modelli di svolta, in tal senso, è la E-Type. Per le sue caratteristiche estetiche e progettuali, con l’inconfondibile muso allungato, nonché per il suo relativo basso costo rispetto alla concorrenza, la nota coupé britannica riuscì vendere ben 70.000 esemplari dal 1962 al 1975.
L’E-Type ha, in Italia, una fama particolare. Essa infatti è la leggendaria auto utilizzata dal personaggio Diabolik nelle sue avventure a fumetti.

Picture taken during “2000 km durch Deutschland”, via Wikimedia Commons

XJ: 1968 – 2019

Nel 1966 la proprietà del brand Jaguar viene ceduto alla British Motor Corporation. Due anni dopo, esce un modello completamente nuovo rispetto al tradizionale stile del giaguaro: la berlina XJ. L’idea alla base di una tale rivoluzione è quella di inserirsi e competere nel nuovo mercato delle auto di lusso, ove facevano da padroni noti marchi europei quali Mercedes e BMW. Nel corso di 51 anni ne sono state prodotte ben nove versioni.

Rudolf Stricker, Attribution, via Wikimedia Commons

XK: 1996 – 2014

Passata nel 1989 sotto l’egida della Ford, la Jaguar torna alle forme – aggressive ed eleganti assieme – delle sue tipiche coupé degli anni Sessanta con la XK8. La serie XK originariamente presentava nel nome l’8, in omaggio al motore 8 cilindri a V montato sulle vetture. Col passare degli anni, l’8 viene o eliminato o sostituito dalla lettera R.

Vauxford, CC BY-SA 4.0 https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0, via Wikimedia Commons

I-Pace: 2018 – oggi

Con l’acquisto della Jaguar da parte degli indiani di Tata Motors, anche il parco modelli si rinnova. Per la prima volta, escono sul mercato dei SUV marchiati Jaguar: E-Pace, F-Pace ed I-Pace. Quest’ultimo in particolare, in produzione dal 2018 è l’emblema del cambio dei tempi. Si tratta infatti del primo modello SUV totalmente elettrico del brand anglosassone.

visite 393, 2 oggi

    RICERCA PLUS


    Scrivici Città, Regioni, esigenze particolari: